15 Dicembre 2016

Chi siamo

La cooperativa è stata costituita nel gennaio 1992. Di seguito riportiamo, a grandi linee, i passaggi fondamentali di questi 16 anni di attività :

I PROMOTORI DELLA COOPERATIVA
Su iniziativa del Circolo ACLI di Talamona e sollecitazione dell’Amministrazione comunale, un gruppo di persone della società civile di Talamona, dopo una serie di incontri, hanno costituito la Coop. Soc. Orizzonte in data 27.01.1992.

LE MOTIVAZIONI
Il gruppo promotore della cooperativa ha voluto concretizzare i propri ideali di solidarietà ed impegno nella società civile creando uno strumento che potesse incidere nella comunità venendo incontro ai bisogni reali che emergono soprattutto nei soggetti più deboli.

I BISOGNI A CUI SI VUOLE RISPONDERE
Il lavoro è un fattore che permette a tutte le persone di sentirsi parte attiva della comunità, di sentirsi utili agli altri e a se stessi. Il lavoro è quindi un dovere ma anche un diritto e chi, per vari motivi, non riesce a inserirsi nel mercato del lavoro rischia di rimanere ai margini della società.
Anche nel comune di Talamona esistevano, e ancora oggi esistono, persone che “domandano” di essere inserite nel  mondo del lavoro. La cooperativa ORIZZONTE intende dare risposta a questo “BISOGNO” creando opportunità lavorative e “inserendo al lavoro i soggetti più deboli” in accordo con i le istituzioni locali  e i servizi preposti.

I Presidenti:
Tarabini Franco (1992-1995); Mazzoni Guido (1995-1999), Valenti Edoardo (1999-2007), Riva Norberto  (dal 2007)

L’EVOLUZIONE STORICA

1992-1994
– Inizio delle prime attività di pulizia di ambienti, di manutenzione del verde, gestione del BAR CIRCOLO ACLI, gestione dei campi da Tennis di Talamona. (alcuni servizi vengono ereditati dalla cooperativa sociale IL SENTIERO di Morbegno)
– Avvio di un Corso finanziato dal Fondo Sociale Europeo per la formazione e inserimento al lavoro di 3 soggetti svantaggiati.
– La gestione organizzativa e di segreteria avviene tramite il supporto di soci volontari
– Inserimento al lavoro dei primi soggetti svantaggiati affidati a un coordinatore

1995-1997
– Aumento delle commesse nel settore pulizie e della manutenzione del verde con acquisizione di clienti nella zona industriale, e presso i comuni di Valmasino, Colico, Ardenno, Buglio, Dubino oltre a Talamona.
– Affiancamento di soci volontari al coordinatore della cooperativa per un supporto nella gestione dei soggetti svantaggiati (segnalata l’esigenza di figura professionale di supporto per inseriment

1998-2000
– Vengono accolti in cooperativa gli obiettori di coscienza che affiancano e supportano i soggetti inseriti al lavoro
– Apertura di una segreteria con utilizzo di un obiettore e in seguito assunzione di una segretaria
– Realizzazione di lavori di manutenzione straordinaria dell’immobile sede della cooperativa (in comodato d’uso dalla Parrocchia di Talamona)
– Supporto alla costituzione di una cooperativa sociale a Colico

1998-2000
– Acquisizione del servizio cimiteriale per il comune di Talamona
– Collaborazione con le associazioni AIDO-ALPINI-MOICA, per favorire l’aggregazione sociale.
– Si ravvisa il bisogno di migliorare la qualità e l’organizzazione del lavoro in cooperativa.
– Revisione dello Statuto (2000)

2001-2004
– Approvazione di un Regolamento interno per il socio-lavoratore L. 142/01
– Partecipazione al progetto  EQUAL tramite il consorzio SOLCO Sondrio
– Corso di formazione per gli amministratori finanziato dalla fondazione Pro Valtellina
– Partecipazione di 4 lavoratori al Corso SOLCO per la formazione del personale che affianca i soggetti svantaggiati inseriti al lavoro.
– Variazione Statuto: adeguamento al nuovo diritto societario (2004)

2005-2008
– Partecipazione ai tavoli dell’ufficio di Piano di Zona
– Finanziamento della fondazione PROVALTELLINA per l’acquisto di attrezzature e potenziamento dell’attività di inserimento al lavoro di soggetti svantaggiati.
– Nuovo organigramma con affidamento dell’incarico di Responsabile Sociale e degli inserimenti lavorativi

2009–2012
– Redazione del primo bilancio sociale (Bilancio Sociale 2008)

– Orizzonte, in partnership con altre tre cooperative della Bassa Valtellina partecipa ad un bando di Regione Lombardia sulla conciliazione famiglia/lavoro, ed aderisce alla Rete Provinciale di Conciliazione famiglia/lavoro. (2012)

2013
– Con l’amministrazione e alcune associazioni di Talamona e della Bassa Valtellina, partecipa alla costituzione del gruppo RIFIU-TAL-0 per l’organizzazione della 1^ Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (SERR)

– Partecipa alla costituzione dell’Associazione “C’è una valle” che associa numerosi soggetti del terzo settore e dell’agricoltura per promuovere la sostenibilità sociale, economica ed ambientale.

2014
– sulla base dei contratti collettivi di lavoro, viene attivato una copertura sanitaria integrativa rivolto a fornire prestazioni sanitarie ed odontoiatriche ai dipendenti.

2015 

– con la partecipazione ad un bando di Fondazione Cariplo e con la collaborazione della Lavanderia La Roncaiola e Fondazione Casa Riposo Ambrosetti di Morbegno, avvia l’attività di lavanderia rivolta prevalentemente al lavaggio indumenti di ospiti di case di riposo.

– Partecipazione attiva agli incontri formativi del percorso del Consorzio Solco “Cooperare tra diversi”, finalizzato a rilanciare la collaborazione delle Cooperative in Provincia di Sondrio. Un consigliere della cooperativa Orizzonte è entrato a far parte del CdA del Consorzio Solco.

2016
Oltre a proseguire pressochè tutte le attività degli anni precedenti si segnala:
– Avvio nuova attività di pulizie camere d’albergo.
– Partecipazione ai Laboratori Welfare nell’ambito della co-progettazione dei servizi sociali tra Ufficio di Piano di Morbegno e un gruppo di soggetti del terzo settore con capofila Sol.co Sondrio.
– Partecipazione al progetto NEETWork (promosso da Regione Lombardia e Fondazione Cariplo, volto a offrire 1000 tirocini presso organizzazioni non profit a giovani neet tra i 18 e 24 anni) con l’inserimento di n° 1 ragazza.

2017
– Notevole ampliamento dei servizi, con investimenti in macchinari, alla Ghelfi Ondulati SpA, con la quale è in essere da diversi anni una collaborazione con ricadute di valore sull’intera comunità.
– Costruzione di un laboratorio, all’interno del magazzino lavanderia, per l’assemblaggio di apparecchiature elettroniche su commessa della ditta Nordgas.
– Avvio di una collaborazione con il Fai per il progetto “Alpe Pedroria”.
– Avvio del progetto “Crescere insieme lavorando” finanziato da Fondazione Pro-Valtellina, in collaborazione con i Servizi sociali del Comune di Talamona e Gruppo Parrocchiale Caritas Talamona.
– Interessamento alla “Riqualificazione del Tartano” avviata dall’Amministrazione Comunale di Talamona.

2018
– Entrata a regime della nuova attività di assemblaggio di piccole
apparecchiature elettroniche per conto terzi. Per avviare l’attività nuova è
stato realizzato un piccolo laboratorio presso la lavanderia in Talamona e
sono state assunte tre donne provenienti dalla ditta NORDGAS che ha
decentrato le proprie attività da Talamona nel lecchese
– Durante l’anno sono continuati i contatti e la collaborazione con il FAI
(Fondo Ambiente Italiano) per l’analisi di sviluppo del loro progetto
sull’alpeggio Madrera-Pedroria. Nell’ambito del suddetto progetto la
cooperativa ha eseguito un intervento di ristrutturazione di un manufatto in
pietra denominato “calecc”, anticamente adibito a ricovero dei pastori.

– Realizzazione del progetto “CRESCERE INSIEME LAVORANDO” finanziato
con contributo della fondazione PROVALTELLINA finalizzato
all’inserimento al lavoro di soggetti in difficoltà economica.
– Intensificazione del welfare aziendale con la partecipazione ad incontri
formativi organizzati dalla Rete Territoriale Conciliazione famiglia-lavoro e
con gli esperti di Confcooperative e Solco.
– Misurazione del valore creato dall’inserimento lavorativo per l’ente pubblico
attraverso il metodo Valoris basato sul rapporto costi/benefici.

SOCI:  31% LAVORATORI, 69% ALTRI SOCI